In questo articolo si parla di:

Tutto quello che conosciamo del Black Friday parla di consumismo e inquinamento, “fare un affare” o semplicemente aggiungere cose ad altre cose che già possediamo – e di cui nella maggior parte dei casi non abbiamo bisogno. Tuttavia quest’anno un gruppo di brand all’avanguardia, membri dell’EOCA, sta trasformando questa giornata in modo raccogliere dei fondi che vadano a sostenere una causa importante – la salute del Pianeta.

Un Green Friday per un futuro più leggero

L’EOCA, l’European Outdoor Conservation Association, è entusiasta di annunciare che una parte dei suoi membri ha deciso di allontanarsi dalla fanatica ideologia consumista del Black Friday. L’obiettivo è di renderla più sostenibile, facendo in modo di raccogliere fondi per i progetti dell’associazione, permettendo una migliore conservazione dell’ambiente outdoor.

I brand

La Sportiva è stato il primo brand membro di EOCA a raccogliere fonbdi per l’Associazione tramite il Green Friday, e ha continuato a farlo fin dal 2017. Quest’anno non fa eccezione: il brand italiano donerà il 40% delle sue vendite di quel giorno all’EOCA. Un’altra grande donatrice è la compagnai Equip Technologies Ltd, proprietaria di Rab e Lowe Alpine, che donerà il 25% dei ricavi dell’interno mese di dicembre dal loro European Service Centre all’EOCA.
Da menzionare anche icebreaker, il brand neozelandese. Questo ha deciso di finanziare un progetto totalmente nuovo e di donare 10.000 euro all’associazione. Tra gli altri, il brand polacco Cumulus donerà 20% dei suoi ricavi del Green Friday al progetto EOCAClean up Action for Vulnerable Natural Habitats” in Ucraina. Oltre a questo, il marchio ha lanciato il progetto “Upcycle your Experience” per i consumatori: una serie di tutorial online che insegnano come trasformare i vecchi capi o attrezzatura outdoor in qualcosa di utile in modo che non finiscano subito nei rifiuti. Continuiamo con Osprey, il brand di zaini che offre ai suoi clienti il 20% di sconto su delle linee selezionate dal 23 al 28 novembre e che donerà il 20% netto dl profitto a due diversi progetti EOCA scelti dai clienti stessi online.

Parla Tanya Bascombe, joint general manager di EOCA

“Vedere quando sono coinvolti i nostri membri nella causa è incredibile. Siamo entusiasti che stiano raccogliendo dei fondi per l’associazione e per i suoi progetti. E anche i consumatori beneficeranno del fatto che il loro acquisti permetteranno il sostentamento di progetti di conservazione in tutto il mondo. Si tratta di un lavoro vitale per il Pianeta e per proteggere i suoi luoghi più remoti.

Più informazioni si possono trovare sul sito EOCA, a questo link.
L’European Outdoor Conservation Association è un’iniziativa dell’industria outdoor europea che ha come obiettivo la protezione delle aree selvagge che costituiscono la sua più grande passione.

Dal 2015, un gruppo selezionato di “Sustaining Members” hanno confermato il loro supporto a EOCA impegnandosi per una crescita sostenibile sostenendo l’associazione con 10.000 euro extra all’anno rispetto alla loro quota d’iscrizione annuale standard. Tra questi, Pertex, KEEN, The North Face, Nikway, Stanley, Osprey e l’European Outdoor Group (EOG), membro fondatore dell’associazione.