In questo articolo si parla di:
Sports brand: promozioni più aggressive in Europa rispetto agli USA 1

La società Lectra, specializzata in software, apparecchiature, dati e servizi finalizzati alla trasformazione digitale delle aziende, ha esaminato, tramite Analyst Retviews, le pratiche di sconto dei principali brand e rivenditori su entrambe le sponde dell’Atlantico. L’analisi ha rilevato  come, nel settore dello sportswear, i maggiori player del mercato abbiano “spinto” con le strategie promozionali: in un anno, il tasso di sconto medio applicato agli articoli è aumentato del 27% in Europa e dell’11% negli Stati Uniti.

Parallelamente è aumentata anche la quantità di prodotti posti in promozione, di circa l’8% in Europa e del 13% negli Stati Uniti. In entrambi i mercati, la categoria con gli sconti più bassi è quella delle sneakers, con una riduzione media di circa il 30% applicata al prezzo base. Un prodotto di punta che rimane popolare.

Felpe e giacche invece sono stati gli articoli più scontati di fine stagione estiva, sia negli Stati Uniti che in Europa. Con una differenza: il mercato europeo ha messo in offerta molti più articoli (oltre il 50% delle felpe) rispetto all’altra sponda dell’Atlantico (circa il 40% delle felpe).

Retviews ha anche osservato che negli Stati Uniti la maggior parte dei marchi segue strategie di sconto simili, ad eccezione di Under Armour. Il marchio americano ha scelto di fare sconti molto aggressivi su una piccola selezione di articoli: “Il tasso di sconto medio del marchio è del 45% superiore al tasso medio del mercato, con il 28% in meno di articoli posti in promozione”, afferma lo studio.

In Europa è Puma a distinguersi per la sua offerta in sconto rispetto ai competitor, “con un tasso medio di sconto e una quota di articoli promozionali rispettivamente del 6% e del 27% superiore alla media di mercato”.

Fonte: Lectra.com

Sports brand: promozioni più aggressive in Europa rispetto agli USA

Sports brand: il grafico